RIDURRE IL PROPRIO IMPATTO AMBIENTALE: DA DOVE INIZIARE

26 Ott , 2023 - Ambiente e Sostenibilità

RIDURRE IL PROPRIO IMPATTO AMBIENTALE: DA DOVE INIZIARE

Se il tema dell’ambiente ti sta a cuore e soffri di un po’ di eco ansia ma non sai da dove iniziare per rendere il tuo stile di vita meno impattante, questa piccola guida può fare al caso tuo. Nel mio caso, ho iniziato ad interessarmi concretamente all’ambiente a partire dalla pandemia. Da allora ho iniziato ad informarmi e a leggere e mi sono sentita sopraffatta da tutte le informazioni circolanti. Quando si inizia un percorso di questo tipo è facile sentirsi impotenti, sentirsi che è troppo tardi e che il cambiamento deve partire dall’alto. Si cade anche spesso in una sorta di perfezionismo, di tutto o niente. Conosco bene queste sensazioni, ma gli ultimi anni mi hanno insegnato si può comunque fare tanto anche se non si può fare tutto.

Idee per uno stile di vita più sostenibile

La prima cosa da fare è informarsi: non si può sperare di essere costanti se non si crede davvero in quello che si sta facendo. Poi potresti porti qualche obiettivo, non importa grande o piccolo. Per farti qualche esempio, queste sono alcune delle cose che ho implementato, o che sto cercando di implementare, io:

  • L’industria alimentare ha un impatto fortissimo sull’ambiente, in particolare la produzione di prodotti di origine animale. Quello che puoi fare è ridurre, o eliminare, il consumo di prodotti animali. Un altro aspetto importante è la provenienza dei prodotti, cercare di comprare locale e stagionale ovvia al problema del trasporto e della conservazione dei cibi.
  • L’industria della moda è un’altra delle più inquinanti, intorno alla quale, mi permetto di dire, vedo solo peggioramenti. La fast fashion non è solo incredibilmente insostenibile ma anche molto poco etica, in quanto spesso si avvale del lavoro ingiustamente retribuito di operai del terzo mondo. Cercare di riutilizzare i propri vestiti, comprare di seconda mano e investire, quando necessario, in capi durevoli sono tutte cose che puoi fare per essere un consumatore più attento.
  • Veniamo ai trasporti: so quant’è difficile non avvalersene. Io vivo in una zona rurale che necessita di spostamenti in auto per tutto. Inoltre mi piace pensare di essere una sorta di viaggiatrice e non rinuncio ad un paio di voli all’anno. Possiamo però evitare le corse in auto inutili e piuttosto cercare di usare i mezzi e viaggiare con altre persone.
  • Un’altra cosa che mi sta molto a cuore sono gli imballaggi. Evitarli del tutto è quasi impossibile ma portare i propri contenitori e borse di tela, non accettare i campioncini gratuiti ed essere sempre forniti di una borraccia sono tutte cose che ti permetteranno di ridurre i tuoi rifiuti in modo consistente.

Non puoi fare tutto, ma il pianeta ha bisogno di tutto ciò che riesci a fare

Non c’è modo facile per dirlo, ma stiamo assistendo alla più grave crisi climatica e ambientale mai registrata. Dobbiamo essere consapevoli di questa urgenza: discuterne, confrontarci, diffonderla. Ma dobbiamo anche prendere coscienza del fatto che ogni piccolo passo è pur sempre un passo nella direzione giusta. Io proverò a fare il mio, e tu?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *